data di pubblicazione: 04-09-2018

categoria: NEWS & EVENTI


Staranzano in festa per All Star Game e Homerun Derby di Matteo Briglia



Nell'immagine di copertina Ivan Nesossi dei T5 in battuta.

 

Tutto pronto nella cittadina bisiaca per la kermesse di domani: playball ore 14.30 al Comunale dei Ducks dove si riuniranno i migliori atleti italiani e stranieri AIBXC. Nesossi difende lo scettro di Homerun King, la Selezione Ovest cerca il bis.

 

Terminato il breve periodo di vacanza, il baseball per ciechi si appresta a calcare i diamanti per la seconda parte della stagione 2018 particolarmente fitta di appuntamenti che, come di consueto, si aprirà domani a Staranzano con la vetrina prestigiosa dell'Homerun Derby, edizione numero 11, seguito dal tredicesimo All-Star Game. Sede della manifestazione sarà il campo comunale dei Ducks di Luca Perrino che, grazie all'instancabile opera di diffusione e promozione avviata da oltre due anni dal Presidente dei Ducks, Franco Buttignon, si è meritatamente guadagnato le luci della ribalta premiando il lavoro certosino ed efficace svolto dal manager dei Paperi bisiaci, Renato Carraro, coadiuvato da uno staff tecnico entusiasta, capace di trasmettere ai ragazzi i fondamentali del gioco in tempi brevi, uniti ad una mentalità vincente che ha già portato nella giovane bacheca giuiana successi prestigiosi.
"La mia vita è sempre stata legata a sfide sulla carta impossibili" ha detto a Baseball.it un Buttignon sempre ruvido nella forma, comunque raggiante nel presentare la manifestazione. "Portare a Staranzano gli slugger più forti del nostro baseball dopo soli due anni di militanza nel campionato nazionale era sicuramente un obiettivo ambizioso, ma anche un riconoscimento dovuto ai miei compagni di viaggio, ai ragazzi e a tutta questa gente che, non dimentichiamocelo, respira il grande baseball dal primo dopoguerra e da oltre 70 anni si nutre delle incredibili emozioni che solo questo sport sa regalare".
Stuzzicato infine sulle aspettative personali e generali legate all'evento bisiaco di domenica 2 settembre, Buttignon non ha dubbi. "Sarà uno spettacolo unico nel suo genere, una vetrina straordinaria e positiva dedicata allo sport disabili", chiosa il Presidente dei Ducks BXC, che non dimentica di omaggiare gli attori principali che hanno reso possibile l'organizzazione della kermesse. "Un grazie all'Amministrazione Comunale che ci è sempre vicina e ci aiuta, come alle aziende, Enti e sponsor che alimentano questo splendido sodalizio... Senza di loro questa bellissima esperienza non sarebbe possibile".
La giornata bisiaca prenderà il via intorno alle 14.30 con l'Homerun Derby in cui i tre bomber con all'attivo almeno 5 fuoricampo in campionato (Yemane, Bassani e Toigo) a cui si aggiungono gli invitati dal Commissario Malaguti Nikolic e Nesossi, si sfideranno nel box in ordine crescente di homerun realizzati in stagione, determinati a spedire lontano le palline a 6 fori nelle due serie di tentativi a disposizione, con e senza regola del flyout. Il pakistano Ghulam parte come sempre con i favori del pronostico. Attenti comunque al funambolico Bassani, slugger temibilissimo una volta trovato il suo swing più efficace, ai sornioni Yemane e Toigo, senza sottovalutare l'orgoglio di un Nesossi sotto tono nella prima parte di stagione, ma che difficilmente si sfilerà la corona di "HomeRun King" senza colpo ferire.
A seguire, il tredicesimo All-star Game tra le selezioni Ovest ed Est: squadre infarcite di slugger quest'anno in cui spiccano ad Occidente la potenza di Ghulam, Asghar, Nesossi e Toigo, a cui la compagine d'Oriente risponderà con l'artiglieria pesante di Lazzarini, Bassani, Yemane e Berganti. Saranno probabilmente le pedine difensive all'interno delle due formazioni a determinare quindi le sorti della sfida: il manager del team Ovest, Chiesa, fresco di terzo scudetto consecutivo conquistato con i suoi Patrini, confida infatti nelle ottime prove del proprio asso del guanto, Gaetano "Orecchio Bionico" Casale, sostenuto dalla cerniera Lampi rappresentata da Allegretta e Comi, a cui daranno certamente manforte Menoni, Virgili e Bernunzio. Lo skipper del Team Est, Simone Burci (Fiorentina BXC) spera di potersi aggrappare all'impermeabile cerniera difensiva della Roma All Blinds, costituita da Bassani e Napoli, a cui non mancherà il sostegno dei Redskins Oliveri e Pierini come l'entusiasmo dell'enfant du Pays Jordan Nikolic che immaginiamo particolarmente elettrizzato al suo primo All Star Game davanti alla sua gente.

 

Matteo Briglia

1 settembre 2018

 

Qui di seguito il link dell'articolo:

http://www.baseball.it/leggi_articolo.asp?id=25760